Villa Antinori

Annata

Classificazione

Chianti Classico DOCG Riserva

Uvaggio

90% Sangiovese, 10% Canaiolo ed altre varietà rosse complementari

Clima

La primavera, inizialmente fresca, ha provocato un ritardo nel germogliamento ma è terminata con un periodo caldo che ha permesso un'ottima fioritura e allegagione dei fiori. Verso la seconda metà di agosto il clima è cambiato ed è stata effettuata una selezione dei grappoli migliori e l'eliminazione di quelli in eccesso.
L'uva selezionata è maturata nelle migliori condizioni possibili ed al momento della vendemmia, si presentava in condizioni eccellenti con note aromatiche caratteristiche.

Vinificazione

Le uve sono state diraspate e pigiate in maniera soffice e la macerazione è durata per ca. 12 giorni in serbatoi di acciaio inox. Durante questa fase, il vino ha completato la fermentazione ad una temperatura non superiore ai 30°C. Entro la fine dell'anno il vino ha completato anche la fermentazione malolattica ed è stato trasferito, in parte in botti di rovere di varie capacità, e in parte in barriques francesi dove è rimasto per 14 mesi. Il vino è stato poi imbottigliato e si è affinato per ulteriori 10 mesi, prima di essere introdotto sul mercato.
Alcool : 12,5% Vol.

Dati storici

Antinori produce Chianti Classico ormai da secoli. Questo vino è stato introdotto nel 1928 da Niccolò Antinori, padre di Piero Antinori, come il primo Chianti prodotto appositamente per invecchiare e migliorare nel tempo. Villa Antinori Riserva che è diventato un riferimento per i Chianti Classico Riserva, è prodotto soltanto nelle annate migliori. L'etichetta che è rimasta invariata dal 1928, è stata leggermente ritoccata nel 1990.

Note degustative

Rosso rubino intenso, è ricco in estratti e ha tannini bilanciati, vellutato ed elegante con un finale persistente.