Villa Antinori bianco

Annata

Classificazione

Toscana IGT

Uvaggio

80% Trebbiano e Malvasia, 20% Chardonnay toscano

Clima

La fine dell'inverno e l'inizio della primavera sono stati temperati e secchi. Ciò ha favorito un germogliamento abbastanza precoce ed un anticipo nel ciclo vegetativo, che però si è stabilizzato a causa delle piogge di Maggio. La fioritura è avvenuta nel rispetto dei tempi medi.
Il caldo di giugno ha favorito la crescita degli acini e l'anticipo del ciclo vegetativo di circa 10-12 giorni.
Il periodo estivo è stato molto caldo e soleggiato con temperature di molto sopra la media, particolarmente nel mese di Luglio, ed accompagnate da una prolungata siccità. Questo ha fatto sì che l'anticipo nel ciclo vegetativo sia stato rallentato e, nella media, l'uva è maturata con un anticipo di ca. una settimana.
I vitigni a bacca rossa in tutte le ns. proprietà sono stati diradati molto attentamente durante il mese di Agosto per alleggerire le produzioni dei vigneti e, di conseguenza, per garantire una maturazione dei grappoli restanti nelle migliori condizioni.

Vinificazione

Le uve sono state diraspate e pressate in maniera molto soffice. Il mosto è stato raffreddato ad una temperatura di 10°C per favorirne la chiarificazione naturale e trasferito in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata dove ha avuto luogo la fermentazione alcolica, ad una temperatura non superiore ai 18°C. Il vino è stato poi consevato in serbatoi di acciaio inox ad una temperatura di 10°C (per preservarne la fragranza) fino al momento dell'imbottigliamento.
Alcool : 12,0% Vol.

Dati storici

Villa Antinori Bianco è stato introdotto sul mercato con l'annata 1931 da Niccolò Antinori; da allora l'etichetta è rimasta invariata, eccetto alcune piccole modifiche. Questo vino è oggi conosciuto in tutto il mondo. Negli anni '80 è stata aggiunta una piccola percentuale di Chardonnay, per conferirgli ulteriore struttura. Questo Chardonnay proviene dai vigneti di Monteloro (di proprietà Antinori), situati a nord di Firenze, vicino a Fiesole.

Note degustative

Di colore giallo paglierino, con gusto secco, fresco, fruttato ed equilibrato.