Sabazio Vino rosso di Montepulciano

Annata

Classificazione

Rosso di Montepulciano DOC

Uvaggio

85% Prugnolo Gentile, 15% Merlot e altre varietà rosse complementari

Clima

L’inverno 2011 è stato molto piovoso con temperature non troppo rigide, il germogliamento delle piante è iniziato nella prima decade di aprile per terminare nell’arco di una decina di giorni con le varietà più tardive. La primavera è proseguita in maniera regolare, garantendo nel periodo della fioritura (fine maggio, metà giugno) un’ottimale allegazione dell’acino, quindi le temperature sono state per un lungo periodo (fino ai primi di agosto) molto fresche sotto la media, favorendo un ottimo sviluppo della vegetazione. Dopo di ciò, il brusco innalzamento delle temperature che si è protratto fino al 17 settembre e l’assenza di sbalzi termici tra giorno e notte tipici della stagione, hanno rallentato lo sviluppo delle varietà precoci come il merlot mentre le altre varietà hanno potuto portare a termine il loro ciclo di maturazione una volta ristabiliti i normali parametri di stagione con giornate più miti e notti più fresche. L’arrivo della pioggia ha infine favorito una perfetta maturazione anche nei Sangiovesi che sono stati raccolti regolarmente tra la fine di settembre e i primi di ottobre.
I nostri vini ottenuti sono caratterizzati da una buona struttura  abbinata a profumi equilibrati.

Vinificazione

La raccolta delle uve destinate a Sabazio è avvenuta entro la metà del mese di settembre. Con questo leggero anticipo (dovuto alle temperature elevate che si sono verificate nel mese di agosto) si è voluta mantenere l’integrità del frutto, non rinunciando però alla morbidezza dei tannini dovuti ad una ottimale maturazione delle uve. L’uva così raccolta dopo la diraspatura è stata pigiata e introdotta in serbatoi di acciaio, dove ha svolto la fermentazione alcolica per un periodo di circa 10 giorni. Dopo di ciò il vino è stato travasato in botti grandi, dove ha svolto la fermentazione malolattica ed iniziato un periodo di affinamento della durata di circa 4 mesi. Il vino così ottenuto è stato quindi preparato per l’imbottigliamento.

Dati storici

La Fattoria La Braccesca, che complessivamente si estende su una superficie di totale di 420 ettari, è composta da due corpi separati: il nucleo storico dell’azienda si trova nella zona di Montepulciano, con 103 ha piantati a vigneto; l’altro, con 162 ha di vigneto, si trova ai piedi delle colline circostanti Cortona. La prima annata di Vino Rosso di Montepulciano La Braccesca è stata il 1992. Il vino prende nome da Sabatino Lulli, detto "Sabazio", monaco dell'abbazia di Montepulciano che per primo nel periodo medievale ha fornito le indicazioni per vinificare il vino prodotto nella zona.

Note degustative

Di un brillante rosso rubino, il Sabazio 2011 si presenta al naso con intense note floreali e di frutta fresca. Al palato, dopo un ingresso morbido e avvolgente, il vino offre sentori di frutti di sottobosco sostenuti da una buona mineralità. Una buona persistenza e freschezza, dovuta ad una buona acidità, concludono la degustazione.