Sabazio Vino rosso di Montepulciano

Annata

Classificazione

Rosso di Montepulciano DOC

Uvaggio

85% Prugnolo Gentile, 15% Merlot e altre varietà rosse complementari

Clima

L’annata 2015 è stata caratterizzata da una stagione invernale mite con precipitazioni regolari, e da una primavera con temperature calde, sopra la media del periodo. Ciò ha determinato un consistente anticipo nel germogliamento ed un perfetto sviluppo vegetativo delle piante. L’estate, calda ed asciutta, ha permesso alle viti di proseguire al meglio l’accrescimento dei grappoli e di avviare la maturazione delle uve in modo  regolare. La raccolta ha avuto inizio la terza settimana di Settembre.

Vinificazione

La vinificazione è stata dedicata ad esaltarne i profumi, mantenendo al contempo la vena acidica, minerale e sapida che contraddistinguono lo stile di questo vino. Terminato il processo di svinatura, la fermentazione malolattica è stata svolta in serbatoi di acciaio inox a cui ha fatto seguito un affinamento di circa 4 mesi. L’imbottigliamento è avvenuto nella primavera 2016.

Dati storici

La Braccesca complessivamente si estende su una superficie totale di 508 ettari, è composta da due corpi separati: il nucleo storico dell'azienda si trova nella zona di  Montepulciano, con 103 ha piantati a vigneto nelle migliori sottozone per la produzione di Nobile di Montepulciano; l'altro, con 233 ha di vigneto, si trova ai piedi delle colline circostanti Cortona. La prima annata di Vino Rosso di Montepulciano La Braccesca è stata il 1992. Il vino prende nome da Sabatino Lulli, detto "Sabazio", monaco dell'abbazia di Montepulciano che per primo nel periodo medievale ha fornito le indicazioni per vinificare il vino prodotto nella zona.

Note degustative

Il Sabazio 2015 è caratterizzato da un profumo di  note floreali fresche e fruttate, con aromi di ribes rosso e violetta. Al palato è sapido e minerale con un finale dolce, fruttato e persistente.