Mezzo Braccio / 2013

Mezzo Braccio / 2013

La Tenuta Monteloro si trova a 12 chilometri da Firenze, sulle colline alle spalle di Fiesole, immersa in un panorama di vigneti, uliveti e boschi tra cui si scorgono belle ville e casali. Si sviluppa su una superficie di 150 ettari, di cui attualmente 65 vitati, e si trova ad un’altitudine media di 500 m s.l.m. Il nome "Mezzobraccio" deriva dall'antica unità di misura dei terreni della zona, tutt’ora divisi in piccoli appezzamenti intercalati da boschi e ruscelli, dominati da ciglioni e terrazzamenti, percorsi da muriccioli in pietra. L'eterogenea conformazione del territorio, il clima contraddistinto da importanti escursioni termiche, la disposizione a varie altitudini dei vigneti, ne fanno un luogo vocato alla produzione di grandi vini bianchi. La zona è conosciuta per essere stata nei secoli luogo di soggiorno della nobiltà fiorentina che qui usava ritirarsi nel periodo estivo, come testimoniano le ormai celebri case di Beatrice Portinari e Dante Alighieri, affacciate sui vigneti della tenuta. Dal 2010 la produzione della tenuta si è arricchita con un nuovo vino: Scabrezza, Toscana IGT, che si aggiunge a Mezzobraccio, prodotto invece dall’annata 2007.

Classificazione
Toscana IGT
Uvaggio
100% Riesling Renano
Clima

L’inverno 2013 è stato caratterizzato da frequenti precipitazioni ed un clima piuttosto rigido. La primavera, contraddistinta da perturbazioni e temperature sotto la media, ha ritardato il germogliamento del Riesling di circa una settimana.  Il caldo estivo ha permesso una buona evoluzione delle fasi fenologiche e di crescita dei grappoli. L’ottima escursione termica tra giorno e notte durante il periodo della raccolta,  avvenuta nella prima settimana di Ottobre, ha favorito il mantenimento di una elevata complessità aromatica e di una buona acidità.

Vinificazione

Dopo La raccolta, effettuata manualmente, i grappoli sono stati diraspati, e successivamente sottoposti ad una soffice pressatura al fine di estrarne il succo con la maggior delicatezza possibile. La fermentazione alcolica è avvenuta in tini di acciaio inox a temperature non superiori ai 16°C.  In seguito il vino è stato conservato ad una temperatura di 10°C fino all’imbottigliamento, avvenuto ad inizio luglio 2014. E’ seguito un affinamento in bottiglia per i successivi 6 mesi.

Note degustative

Il vino si presenta di un colore giallo paglierino intenso. Il Mezzobraccio al naso ha un ampio bouquet di aromi che ricordano l’albicocca, la frutta candita e l’incenso. Al palato spicca per la sua particolare mineralità e persistenza ed un finale estremamente morbido.